Cosenza-Reggina, le probabili formazioni

14

Cosenza-Reggina di stasera al Marulla riporta l’attenzione nazionale sul calcio calabrese, che vive complessivamente una buona stagione, anche se il Crotone non è più in Serie A e stenta a decollare. Sono proprio i rossoblù e gli amaranto invece ad attraversare un momento altamente positivo con i Lupi ripescati e protagonisti di un avvio di campionato da “rivelazione” e una Reggina molto attiva sul mercato che si è inserita di fatto ormai tra le big del torneo.

Il Cosenza di Zaffaroni arriva però al derby in piena emergenza con sei titolari infortunati: i difensori Vaisanen e Tiritiello, gli esterni Bittante e Anderson e i centrocampisti Boultam ed Eyango. Il tecnico sarà costretto a fare i salti mortali soprattutto per “inventarsi” la difesa: insieme a Rigione e Pirrello ci potrebbe essere Venturi ma non è da escludere l’impiego di capitan Corsi. A centrocampo Florenzi dovrebbe vincere il ballottaggio con Gerbo, mentre in avanti si giocano una maglia Caso e Millico.

COSENZA: Vigorito; Corsi (Venturi), Rigione, Pirrello; Situm, Carraro, Palmiero, Florenzi, Sy; Gori, Caso (Millico). Allenatore: Zaffaroni 

Cambierà ancora la Reggina ma non a causa di infortuni. Mister Aglietti nella corposa conferenza stampa di presentazione, ha fornito diverse indicazioni riguardo la possibilità di modificare l’undici iniziale rispetto all’ultima partita persa con il Cittadella e, secondo quanto avvenuto fino al momento, ogni sua anticipazione ha poi trovato riscontro sul campo. Con il rientro certo di Crisetig e la non convocazione di Rivas, questo dovrebbe essere lo schieramento.

REGGINA: Turati; Loiacono (Lakicevic), Cionek, Stavropoulos, Di Chiara; Ricci, Bianchi, Crisetig, Bellomo; Montalto, Galabinov. All. Aglietti