Eccellenza. La Morrone vince ancora ed è sola al 2° posto, la Paolana vince in trasferta, impresa dell’Acri a Reggio

37

Il Locri vince anche in trasferta sul campo del Gioiosa e si conferma sempre più padrone del campionato di Eccellenza: 27 punti in 10 giornate, un ruolino di marcia straordinario. A cinque punti di distacco la Morrone Cosenza si isola al secondo posto battendo 3-0 in casa il Roccella e distanziando la Reggiomediterranea, fermata a Valanidi sul 3-3 da un indomito Acri. Torna alla vittoria la Paolana dopo il cambio tecnico in panchina: i ragazzi di Fanello passano a Locri battendo la Bovalinese con una doppietta del bomber Angotti.

La Morrone Cosenza continua a vincere, stavolta in casa contro il Roccella, che si presentava con otto under e con molte assenze. Tre a zero il risultato finale. Prete porta in vantaggio i granata al 30′ e Trombino raddoppia al 39′. Nella ripresa al 40′ ancora Prete segna il terzo gol per la Morrone. Trombino guida sempre la classifica dei cannonieri ma con 13 gol mentre Prete con la doppietta di oggi si porta a quota 7. La squadra di Infusino detiene di gran lunga il miglior attacco del campionato con 28 reti in 10 giornate: una forza offensiva impressionante.

MORRONE: Andreoli; De Rose, Bilotta, Pansera, Salerno; Cardamone, Raimondo, Misuri; Prete, Trombino, Nicoletti. Allenatore: Infusino

Crispino esulta dopo il gol del 2-1

Splendida impresa dell’Acri sul campo della Reggiomediterranea. Finisce 3-3 con i rossoneri che hanno giocato alla pari del più quotato avversario. I reggini passano in vantaggio al 13′ con Padin ma la squadra di Pascuzzo pareggia al 21′ con Santamaria, bravo a deviare in rete sotto misura un perfetto assist di Crispino. Reggiomediterranea di nuovo avanti su calcio di rigore con Padin al 28′ ma nel finale di tempo la gara cambia ancora. Espulso il reggino Foti e al 45′ arriva il 2-2 dell’Acri siglato da Crispino direttamente su calcio di punizione. Nella ripresa, al 61′ Crispino su calcio di rigore porta in vantaggio l’Acri e al 72′ Gonzales sempre su calcio di rigore al 72′ fissa il risultato finale sul 3-3.

La Paolana passa a Locri, dove la Bovalinese è costretta a giocare per l’inagibilità del suo campo, e inizia a sentire effetti positivi dalla scossa del cambio di allenatore. Danilo Fanello, che ha preso il posto di Alessandro Pellicori, ottiene subito una vittoria molto importante su un campo tradizionalmente ostico. Grande mattatore della gara il bomber Attilio Angotti, autore di una doppietta. L’attaccante la sblocca su rigore, poi arriva il temporaneo pareggio di Espanet e il secondo gol, questa volta decisivo, di Angotti.

Torna alla vittoria lo Scalea, che vince in rimonta in casa sullo Stilomonasterace con i gol di Ondo, Ferrara e Caruso.

ECCELLENZA – RISULTATI E CLASSIFICA 10^ GIORNATA DAL SITO DI STADIORADIO