Scuola materna di via Sprovieri, quando cominciano i lavori?

5

Come abbiamo già scritto precedentemente, l’incolumità e la sicurezza di bambini, presso plessi scolastici dovrebbe essere garantita in ogni città. Ma, evidentemente, Cosenza ne fa eccezione. Stavolta parliamo di una scuola materna, frequentata da bambini di 3/5 anni che richiederebbe maggiore attenzione, considerandone la tenera età, ma non è così.

La scuola è la “Picciotto Albina I. C. Gullo” in Via Vincenzo Sprovieri a Cosenza che necessiterebbe di lavori urgenti.

Le famiglie dei bambini frequentanti il plesso, già da mesi, segnalano le criticità e si dicono pronte alla “battaglia”:

Vorrei sapere – ha dichiarato una mamma – mesi fa nel progetto del ‘miglioramento’ c’era anche la scuola materna di via Sprovieri “Albina Picciotto”. Ora che fine ha fatto? Cade a pezzi. Vuol dire che prima di trasferire mia figlia chiamerò di nuovo vigili e giornali perchè prima di fare l’iscrizione mi avevano assicurato che prima della ripresa delle scuole sarebbero stati fatti i lavori necessari. E qui parliamo di sicurezza di bambini 3/5 anni”.

I lavori (o almeno la progettazione di questi) erano previsti già da 2 anni, come si legge da determina n.2301 del 2013:

DETERMINA

di affidare ai professionisti ing. Massimo D’Amico e arch. Paola Greco l’incarico di progettazione definitiva, esecutiva, direzione dei lavori e certificazione idoneità statica per “Programma straordinario stralcio di interventi urgenti sul patrimonio scolastico finalizzati alla messa in sicurezza e alla prevenzione e riduzione del rischio connesso alla vulnerabilità degli elementi, anche non strutturali, degli edifici scolastici – SECONDO STRALCIO – Scuola materna “Picciotto” via Sprovieri”;

ai sensi del Decreto L.vo 163/06 art. 125 comma 11 “Per servizi o forniture inferiori a quarantamila euro, è consentito l’affidamento diretto da parte del responsabile del procedimento”, così come modificato dalla Legge di conversione n. 106 del 12/07/2011 del Decreto Sviluppo n. 70 del 13/05/2011;

l’importo di onorario da corrispondere ai professionisti per la progettazione definitiva ed esecutiva, D.L. e certificazione di idoneità statica viene stabilito, di comune accordo, in complessivi € 21.428,50 al netto del ribasso praticato dagli stessi professionisti, da suddividere in ragione delle attività da ciascuno svolte, oltre INARCASSA 4% e IVA 21%, per un totale generale di € 26.965,62.

Probabilmente la progettazione non fu poi così definitiva, dato il fatto che nessun lavoro è stato effettuato.

E ancora nel programma triennale delle opere pubbliche 2012-2014 – Settore 10 Infrastrutture, si legge: “Progetto per la riduzione del rischio di elementi anche non strutturali scuola materna “Albina Picciotto” via Sprovieri 200.000 euro Finanziamento Regione Calabria”.

Insomma di progetti per questa scuola ce ne sono in abbondanza, ma i lavori effettivi tardano ad arrivare. Ci auguriamo che ciò avvenga nel più breve tempo possibile data la sicurezza di bambini di soli 3/5 anni.

Valentina Mollica