Cosenza, una firma per la rinascita del Centro Storico

Una firma per la rinascita del Centro Storico🖊️

Il centro storico della nostra cittĂ  negli ultimi dieci anni ha raggiunto preoccupanti livelli di degrado presentandoci il conto di scelte politiche speculative e miopi che ne hanno determinato lo spopolamento e il progressivo impoverimento. Crediamo che la scelta di salvare il Centro Storico dal processo degenerativo in atto non possa piĂą essere rinviata: si deve agire subito.

1) Chiediamo la nuova collocazione del Settore 6 (welfare) del Comune di Cosenza, sito in via degli Stadi n.140, degli Uffici Anagrafe, Stato Civile, dell’Ufficio Elettorale e l’Ufficio Statistica, siti in Piazza Giacomo Mancini n.33, presso il Centro Storico Cittadino per rimettere al centro la città antica e darle nuove funzioni;

2) Di riportare le sedi di importanti servizi all’interno di un contesto che rappresenta un patrimonio storico e paesaggistico prestigioso, collocandoli all’interno di palazzi di grande valenza architettonica. Questa operazione permetterebbe di donare agli uffici delle sedi dignitose e significative a dispetto delle attuali collocazioni e avrebbe anche il merito di creare una nuova utenza e un flusso costante di cittadini e impiegati che attraverserebbero e vivrebbero la città vecchia. Tale utenza, inoltre, incentiverebbe la ripresa delle attività commerciali esistenti, donando quindi impulso per la creazione di nuove piccole imprese.

📢Ribadiamo che:
la collocazione delle sedi all’interno del centro storico garantirebbe un maggiore controllo e cura dei luoghi;
lo spostamento della sede dell’ufficio anagrafe, attualmente collocata presso il centro commerciale “I due fiumi”, permetterebbe il decongestionamento dei parcheggi adiacenti l’attuale area, oltre a snellire il traffico in una delle zone a maggiore sofferenza.
la presenza del settore Welfare all’interno del centro storico sarebbe un segnale di forte vicinanza, nonché una possibilità di invertire una tendenza, rispetto alle enormi carenze e sofferenze che il quartiere vive. Potrebbe, inoltre, facilitare il monitoraggio dei reali problemi, facilitandone la soluzione essendo pienamente inserita nel contesto.
Ricordiamo che, all’interno dei finanziamenti CIPE, sono previsti la realizzazione di nuovi parcheggi e interventi sull’accessibilità e sul recupero di diversi palazzi pubblici. Tutto ciò può e deve essere da impulso per l’attuazione di questa richiesta.