Lettere a Iacchite’: “Calopezzati, il bando nascosto dal sindaco per assumere il suo cliente (nome e cognome)”

Caro Gabriele,

ho deciso di scriverti perché ti stimo e poi perché mi sono rotto davvero i coglioni! E visto che sei l’unico che ha il coraggio di raccontare la verità ti devo dire tutto quello che di vergognoso sta accadendo a Calopezzati.

Nel mio comune da tre anni c’è un sindaco, Antonello Giudiceandrea, fratello del “comunista con il culo degli altri” ed ex consigliere regionale Giuseppe, che ne sta combinando di tutti i colori… Mò io tutto non riesco a raccontartelo in una volta pecchì si no ci vo nu libro!!! Però piano piano ti farò sapere tutto. Voglio partire dall’ultima malefatta.

Il signor sindaco Giudiceandrea ha pensato bene di assumere una persona al Comune di Calopezzati. Si tratta di un lavoratore non qualificato “addetto ai servizi di custodia di impianti”. Una assunzione a tempo indeterminato part-time 50%, 18 ore settimanali.

Nessuno però sa chi è… Allora ve lo dico io. Si tratta del suo vicino di casa (ed elettore), Agostino Serra. Agostino da molti anni è disoccupato e con un reddito Isee molto basso. I requisiti ci sono tutti tranne due. Non ha figli e non è molto giovane (perché tiene più di 50 anni). E siccome a parità di punteggio passa chi è più giovane ed ha figli il sindaco Giudiceandrea che fa?  Nasconde il bando!!!

Non è stato pubblicato sull’albo del comune su internet. Non è stato pubblicato sui social dove il sindaco Giudiceandrea fa pubblicare tutti i suoi sproloqui contro i suoi avversari. Non è stato pubblicato nella bacheca della piazza. Altro che trasparenza e legalità…

Il paese ha saputo tutto questo perché il circolo di Fratelli d’Italia l’ha detto pubblicamente pubblicandolo su facebook ed il paese è rimasto scioccato perché nessuno ne sapeva niente però i fascisti (senza palle) non hanno avuto il coraggio di dire a chi era destinato quel posto! I fascisti di Calopezzati non hanno avuto il coraggio nemmeno di dire perché il posto toccava a Agostino Serra.

L’unica cosa buona che hanno fatto è dire a tutti che c’era il bando e che la domanda si può presentare da oggi 22 maggio fino a dopodomani 24 maggio 2024 al centro per l’impiego di Rossano. Ma vi rendete conto?

Allora siccome i fascisti di Calopezzati non hanno avuto il coraggio ci penso io. Il sindaco Antonello Giudiceandrea aveva promesso a Agostino “lecchino” di ridargli il campetto di calcetto alla stazione di Calopezzati che l’ex sindaco Gennaro Bianco gli aveva tolto anni fa.

Quando però ha capito che il campetto senza il bando a Agostino non glielo poteva dare sai che ha fatto? Il campetto l’ha dato senza bando alla squadra di pallore (altro capitolo…) e poi ha promesso a Agostino “lecchino” di assumerlo al Comune.

Questo alla facciazza di tutti i giovani di Calopezzati che a questo sindaco lestofante gli hanno dato il voto perché erano convinti che era onesto e trasparente.

Lettera firmata