Martedì grasso: regina delle tavole la “sagna aru furnu ccu purpette”

Il martedì grasso, si sa, è giorno di lasagna. E a Cosenza, così come in tutta la Calabria, non può mancare la regina delle tavole: la tipica “sagna aru furnu ccu purpette”.

Ingredienti:

Per la sfoglia:
– 600 gr di farina
– 4 uova (intero)

Per il ripieno:polpette-di-carne-per-pasta-al-forno
– Polpettine di carne (grandi come biglie)
– Formaggio Parmigiano
– 2 uova sode
– Caciocavallo
– Sopressata

Preparazione:

come-preparare-la-pasta-sfoglia-fatta-a-manoImpastare la farina e le uova, dividere in parti la pasta omogenea che si è ottenuta. Creare con ogni parte delle sfoglie; ma attenzione a non farle troppo fine e non farle troppo “lisce”. Infatti si preferisce farle con mattarello che le lascia “ruvide”, in maniera tale che possano assorbire meglio il sugo.

Le sfoglie, in principio, saranno lunghe e spesse. Lavorandole con pazienza, saranno sempre più fine. Tagliarle in piccoli quadrati e lasciarle “riposare” per una decina di minuti.

Preparare un buon sugo di ragù non molto ristretto, ma cotto a fiamma bassa; rigorosamente con carne di maiale,  perché secondo la tradizione calabrese, il Carnevale si trovava proprio subito dopo del periodo di preparazione degli insaccati e preparati di carne del maiale.

Preparare gli ingredienti per il ripieno: uova sode e caciocavallo tritato, formaggio parmigiano grattato, sopressata a pezzettini.

lasagne-

Fate bollire una casseruola di acqua salata e cuocere per qualche minuto le sfoglie di pasta ad una ad una. Disporle poi in una teglia precedentemente inumidita sul fondo con un sottile strato di sugo.

Farcire ogni strato con caciocavallo, formaggio, uova sode, polpettine, sopressata. Gli strati, piano piano aumentano, più sono e più sarà gustosa. La cottura in forno dovrà essere lenta. Sullo strato finale si raccomanda tanto sugo e tanto formaggio.lasagna-ricetta-

La teglia di sagna aru furnu è pronta.

Fatela cuocere in forno preriscaldato a 200 gradi fino a quando non si creerà quella gustosissima crosticina.

Servire porzioni enormi altrimenti non sono le classiche lasagne calabresi!