“Fai silenzio ca parrasti assai”: il boss Pantaleone Mancuso condannato a Salerno per le minacce alla Manzini

57

Salerno – Il Tribunale di Salerno ha condannato Pantaleone Mancuso, boss di Limbadi, alla pena di un anno e tre mesi per il delitto di oltraggio commesso ai danni della dottoressa Marisa Manzini nel corso della udienza del 10 ottobre 2016, per aver pronunciato nei suoi confronti la frase: “Fai silenzio fai silenzio ca parrasti assai” accompagnata da minacce. Attualmente la dottoressa Manzini è Procuratore aggiunto a Cosenza ma all’epoca dei fatti era sostituto procuratore della Dda a Catanzaro. Da quella esperienza nacque proprio il libro da lei scritto nel 2018, “Fai silenzio ca parrasti assai”, frase pronunciata contro di lei da Pantaleone Mancuso, detto “Scarpuni”, imputato sottoposto a regime duro.