Paola. Oggi la Chiesa commemora San Francesco: il programma della festa al Santuario

dalla pagina FB Santuario Regionale San Francesco di Paola

Oggi la Chiesa commemora
👉 S. Francesco di Paola, eremita
… nel giorno del suo pio transito, Tours (Francia, 1507)
✔️ Fondatore dell’Ordine dei Minimi
✔️ Celeste Patrono della Calabria e della Sicilia
✔️ Celeste Patrono della Gente di Mare italiana
✔️ Ambasciatore Unicef dei bambini e dei giovani calabresi
✔️ Protettore in caso di terremoti ed altre calamità naturali
✔️ Speciale protettore delle partorienti e di coloro che attendono la prole
La sua vita fu avvolta in un’aura di soprannaturale dalla nascita alla morte. Nacque a Paola (Cosenza) nel 1416 da genitori in etĂ  avanzata devoti di san Francesco, che proprio all’intercessione del santo di Assisi attribuirono la nascita del loro bambino. Di qui il nome e la decisione di indirizzarlo alla vita religiosa nell’ordine francescano. Dopo un anno di prova, tuttavia, il giovane lasciò il convento e proseguì la sua ricerca vocazionale con viaggi e pellegrinaggi. Scelse infine la vita eremitica e si ritirò a Paola in un territorio di proprietĂ  della famiglia. Qui si dedicò alla contemplazione e alle mortificazioni corporali, suscitando stupore e ammirazione tra i concittadini. Ben presto iniziarono ad affluire al suo eremo molte persone desiderose di porsi sotto la sua guida spirituale. Seguirono la fondazione di numerosi eremi e la nascita della congregazione eremitica paolana detta anche Ordine dei Minimi. La sua approvazione fu agevolata dalla grande fama di taumaturgo di Francesco che operava prodigi a favore di tutti, in particolare dei poveri e degli oppressi. Lo stupore per i miracoli giunse fino in Francia, alla corte di Luigi XI, allora infermo. Il re chiese al papa Sisto IV di far arrivare l’eremita paolano al suo capezzale. L’obbedienza prestata dal solitario costretto ad abbandonare l’eremo per trasferirsi a corte fu gravosa ma feconda. Luigi XI non ottenne la guarigione, Francesco fu tuttavia ben voluto ed avviò un periodo di rapporti favorevoli tra il papato e la corte francese. Nei 25 anni che restò in Francia egli rimase un uomo di Dio, un riformatore della vita religiosa. Morì nei pressi di Tours il 2 aprile 1507.

2 APRILE 2024
517° PIO TRANSITO DI S. FRANCESCO DI PAOLA
SANTO DELLA QUARESIMA e PROFETA DELLA PASQUA
PROGRAMMA DELLA FESTA DI OGGI
âśť SS. Messe festive ore 7.00 – 9.00 – 11.30 – 17.00 – 19.00
🔵 IN BASILICA
ore 08.30: Breve momento di preghiera e ostensione della Reliquia del “Cranio” di S. Francesco di Paola.
🔵 IN CHIESA GRANDE
ore 18.00: Canto dei Vespri e celebrazione del Pio Transito di San Francesco, con lettura del racconto della sua morte.
ore 19.00: Solenne Concelebrazione Eucaristica del Martedì fra l’Ottava di Pasqua presieduta da S.E.R. Mons. Stefano REGA, Vescovo di S. Marco Argentano-Scalea.