Cosenza, quanta rabbia per il Nostro Viale

dal gruppo FB Viale Giacomo Mancini – riapriamolo subito – di Giovanni Caputo

Rubo quest’immagine. Ma non ho resistito. Rivedere il Nostro Viale cosi com’era e come tutti noi lo amavamo, mi fa venire ancora più rabbia. Chi si candiderà a nuovo sindaco di questa martoriata città, dovrà avere al PRIMO posto il RIPRISTINO DI VIALE MANCINI. Io non voto a Cosenza, ma voi che potete, state attenti. Siamo stufi di essere presi in giro. Un saluto a tutto il gruppo.

Riccardo Rosito Sono pienamente d’accordo, non guardo nessun colore politico purché ripartano subito a ripristinare Viale Parco anche per dare un senso di storica memoria al grande nonno GIACOMO.

Caterina Palmo Noi discendiamo dagli antichi Romani, (dopo di loro solo il buio per la stirpe italiana), ed i Romani erano famosi, oltre che per essere grandi conquistatori e grandi militari, per le opere da loro realizzate e fra tutte quelle realizzate: monumenti, acquedotti, sistemi di fognatura sotterranei eccetera, vi erano LE STRADE. Le strade erano per loro addirittura più importanti di tutto perché permettevano loro di conquistare velocemente territori di aumentare e costruire il COMMERCIO e di avere contatti con le più diverse culture che popolavano il mondo. Ad oggi invece dopo millenni di progresso la nostra cara amministrazione con a capo il Giulio Cesare (all’inverso) cosentino chiude indistintamente qualsiasi zona o strada che come toponomastica inizi per piazza, stravolge e chiude qualsiasi strada che porti persone e quindi faccia sviluppare commercio all’interno della città,multa chiunque attraversi una perpendicolare delle strade principali e fa fare km su km per  raggiungere punti che prima avevamo ad un centimetro. Basti pensare che se uno parte da piazza Bilotti “Beirut” e vuole andare in un’attività commerciale che per esempio si trova su via 24 maggio deve fare il giro del mondo in 80 giorni. Ma dico io: prima di modificare cose fatte da persone che ne sapevano più di noi studiate, preparatevi e cercate di essere onesti con voi stessi perché fate realmente pietà, io farei fatica a girare per la città dopo tutte le distruzioni fatte, abbiate un po’ di coscienza e DIMETTETEVI, non avete concluso un’opera come si deve…

MGrazia Cavaliere Secondo me il ripristino non ci sarà peró mai mettere limiti alla Provvidenza !